Chi siamo

LEI TSU:
L’AZIENDA ITALIANA CON UN NOME CINESE

01Lei Tsu nasce il 25 febbraio 1954 quando Giuseppe Terragni, imprenditore tessile e sindaco di Como, separa la sua attività da quella dei fratelli tessitori e diventa unico proprietario di una piccola torcitura di seta a Bellusco, che chiama Lei Tsu, il nome di un’imperatrice cinese che secondo una leggenda per prima ha lavorato la seta nei giardini della Città Proibita a Pechino.

All’inizio degli anni ’60 repentinamente i figli di Giuseppe Terragni ereditano la guida dell’azienda: dal 1967 iniziano le prime lavorazioni di filati di poliestere che, in poco più di cinque anni, si sostituiscono completamente alla seta.

Nel 1989 Lei Tsu, assieme alla Tessitura Enrico Boselli di Olgiate Comasco (CO), costituisce Si Lin Tsi srl, con sede a Tirano (SO), di cui possiede il 60% del capitale sociale.

Nel 1997 Si Lin Tsi acquista il suo più diretto concorrente, la Torcitura di Rancio spa, con sede a Rancio Valcuvia (VA).

leitsuoldNel 2003 il gruppo acquista la prima macchina per la testurizzazione ad aria, investimento che viene raddoppiato l’anno successivo.

Nel 2004, in uno scenario di fortissimo mutamento nel settore tessile mondiale, il gruppo decide di abbandonare la produzione in Italia di articoli a basso valore aggiunto, di cessare l’attività della Torcitura di Rancio e di dare maggiore impulso allo sviluppo di articoli per la fascia alta del mercato, concentrandosi sui fili colorati ed antifiamma.

Nel 2006 Lei Tsu acquista nuovi torcitoi fantasia doppia ricopertura Ratti e nel 2008 viene installata una terza macchina SSM per la produzione di articoli taslan di grosso titolo.

Nel 2010 Lei Tsu rileva l’impianto di produzione di filati KDK di un suo fornitore e lo trasferisce a Tirano mentre il 2013 vede l’arrivo dei primi torcitoi per filati di titolo fino ai 10.000 dtex.

Il 2014 è l’anno di un nuovo passaggio generazionale: Pietro, Cecilia e Benedetto Terragni (figli di Marco), rilevano dagli altri azionisti la totalità delle azioni della società.

Lei Tsu, nei suoi due impianti, produce circa 250,000 kg mensili che sono venduti nell’Unione Europea, in Turchia ed in Nord Africa.